Le foreste di ali

L’Associazione Lavoratori Intesa Sanpaolo, consapevole dell’importanza di adottare scelte improntate a una sempre maggiore sostenibilità, intende dare un proprio contributo per il futuro dando vita al progetto LE FORESTE DI ALI con l’obiettivo di creare un impatto ambientale, ma anche sociale ed economico/occupazionale e sensibilizzare e coinvolgere tutti i soci sulle tematiche della sostenibilità ambientale.

L’iniziativa “Le Foreste di ALI” è stata sviluppata nell’anno che segna l’inizio del decennio dedicato al Ripristino dell’Ecosistema voluto dalle Nazioni Unite nell’ambito dell’Agenda 2030.

In collaborazione con zeroCO2, pianteremo mille alberi: meli, ciliegi, albicocchi, ulivi, melograni, corbezzoli, e altre varietà locali che saranno messe a dimora in nove località sparse per il Paese, da Nord a Sud.

Grazie alla collaborazione con diverse cooperative agricole e sociali, svilupperemo progetti che vanno oltre la semplice operazione di messa a dimora di nuovi alberi. Ogni albero è pensato e selezionato per prendere parte ad un ecosistema naturale, grazie alla progettazione e all’implementazione di pratiche agricole sostenibili ed ecologiche, capaci di rendere concreto il difficile equilibrio tra uomo e natura.

Per ogni località abbiamo sviluppato un progetto unico, in grado di rispondere alle specifiche esigenze territoriali e sociali dell’area: dalla valorizzazione di terreni confiscati alla criminalità organizzata e di aree soggette a desertificazione, fino alla creazione di veri e propri modelli di progettazione e implementazione di pratiche agricole sostenibili.

E non sarà solo l’Associazione a dare il proprio contributo, anche i singoli soci potranno essere parte attiva del progetto prenotando – entro il 16 agosto p.v. – l’acquisto di ulteriori alberi a un prezzo calmierato grazie al contributo dell’Associazione.

I soci che prenoteranno un loro albero, oltre al codice associato alla propria pianta, riceveranno – sino ad esaurimento – anche un codice associato ad una delle piante dell’Associazione.

Ogni albero infatti sarà tracciato attraverso l’innovativa tecnologia di tracciamento CHLOE, l’esclusiva web app di zeroCO2, che identifica ogni pianta con un codice univoco, permette di conoscerne la geolocalizzazione e di monitorarne la crescita.

LE FORESTE DI ALI

LE FORESTE DI ALI vede il coinvolgimento di tutti i Consigli Territoriali, attraverso l’organizzazione di eventi che avranno luogo nell’autunno, momento più indicato per piantare gli alberi, nel rispetto della stagionalità e del ciclo della natura.

I soci e le loro famiglie avranno la possibilità di piantare almeno un albero nella località a loro più vicino e di sentirsi così parte attiva del progetto. “Sporcarsi le mani” posando un albero a terra e condividere questo momento con altre persone è un gesto simbolico, che rappresenta l’importanza delle piccole azioni di ognuno nella creazione di un futuro sostenibile.

Proprio le persone sono al centro del progetto, così come nell’attività quotidiana dell’Associazione. Ogni cooperativa coinvolta, infatti, basa il proprio lavoro su finalità di tipo sociale. Gli alberi che pianteremo saranno in grado di offrire con i loro frutti un sostegno concreto alle diverse attività: dall’accoglienza e reinserimento lavorativo di persone con difficoltà o con passati complicati, alle attività formative e progetti di educazione. Migranti, disabili, ex-tossicodipendenti, bambini, sono moltissime le persone che avranno un beneficio a lungo termine dalla realizzazione di questo progetto.

Vuoi riscattare un albero?

Ti permetterà di ricevere, per 3 anni, tutti gli aggiornamenti sulla crescita del tuo albero aziendale.

Vuoi aggiungere un tuo albero
al progetto Le Foreste di ALI?

dove si trovano le Foreste di ALI?

Guarda sulla mappa dove saranno piantati gli alberi